Io e M… 03

Io e M… 03

Poi all’improvviso sentì la sua mano che mi sbottonava i jeans ……. Vorresti quasi masturbarti ancora, solo per me. . In quasi tutte è aperta, anzi spalancata e bella bagnata. . In quello si abbassano le luci e cominciò il film. Lei iniziò a percorrere bene, lungo tutta la sua lunghezza, il mio cazzo stringendo sempre più la mano e scappellandolo tutte le volte. Poi si fermò un secondo e disse: “Mi raccomando non venire, devo sempre scoparti” “Zia se continui così mi risulta difficile” risposi io Allora mi montò a cavalcioni sopra e si sistemò sopra il mio cazzo. Scendiamo al ristorante, piccolo e confortevole, ci sono pochi coperti, i tavoli sono quasi tutti occupati da gruppi di coppie olandesi, tutte di una certa età. Lei non fa una piega per ricomporsi, anzi, approfitta del suo arrivo per sollevare ancor più il pareo allargando le gambe davanti a me. La donna si avvicina e con un gran sorriso mi chiede: “Sentiamo un po’, che ti racconta il mio culo parlante?” L’imbarazzo per la figura da scemo dura solo un attimo e mi riprendo subito. Mia mogli si abbasso sul mio cazzo e cominciò a spompinarmi come lei sa fare benissimo . .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *